Sicurezza stradale: alcuni consigli utili

Sicurezza stradale: alcuni consigli utili

La sicurezza stradale, tema molto delicato durante tutto il corso dell’anno, diventa particolarmente importante con l’arrivo delle vacanze. L’estate, si sa, è il momento più caldo non solo sotto un profilo meteorologico, ma anche in termini di traffico, con affollati esodi autostradali che attraversano l’Italia, le grandi partenze verso le località turistiche del nostro Belpaese e i rientri a casa dopo le vacanze. In questa guida troverai alcuni consigli utili per affrontare la tua partenza, rispettando i principali criteri di sicurezza stradale e migliorando così la qualità e la serenità del tuo viaggio.

Il Codice della Strada è il migliore amico della sicurezza stradale

Limiti di velocità, rispetto della distanza di sicurezza, osservanza dei segnali stradali, sono solo alcuni elementi che si trovano nel codice della strada e che possono migliorare sensibilmente la sicurezza stradale. Il codice è infatti un vero e proprio vademecum che potrà fornire indicazioni molto utili, oltre che prescrizioni imprescindibili, per guidare in sicurezza: pressione degli pneumatici, posizione del veicolo sulla carreggiata, comportamento da tenere in caso di guasto o incidente, come trasportare in sicurezza bagagli ingombranti, i consigli sono davvero numerosi e tutti molto preziosi. Alcuni, ci mancherebbe, rientrano fra i comportamenti che normalmente teniamo mentre siamo alla guida, ma altri possono essere delle vere scoperte che finiscono per rivelarsi davvero determinanti per gestire al meglio la nostra sicurezza stradale.

Non guidare per troppe ore consecutive

La fretta di arrivare a destinazione può giocare brutti scherzi e può portare a commettere errori che rischiano di compromettere la sicurezza stradale. Non solo la vostra, ma anche quella degli altri utenti della strada. A torto, infatti, c’è la tendenza a sottovalutare i sintomi della propria stanchezza e a sopravvalutare le proprie capacità trascurando di prendere i dovuti momenti di riposo. Prendersi una pausa, anche breve, durante il proprio viaggio, è un valore aggiunto per la sicurezza stradale perché permette di ricaricare le energie. Non serve assumere bevande eccitanti come caffeina o altri surrogati. A volte, per migliorare le condizioni della propria sicurezza stradale, basta davvero poco: una boccata d’aria, due passi per sgranchirsi le gambe e migliorare la circolazione sanguigna. Ancora meglio, poi, se si ha la possibilità di avere qualcuno che dia il cambio alla guida.

Prima di partire per migliorare la sicurezza stradale controlla i livelli del motore

È forse banale, ma l’esperienza insegna che prima di partire per un lungo viaggio, è sempre consigliato far controllare i livelli dei liquidi del proprio motore. Così come, è sempre consigliato circolare con un livello di carburante nel serbatoio, che sia superiore alla metà. Cosa c’entra il livello del serbatoio con la sicurezza stradale? Soprattutto quando si viaggia in autostrada, ma non solo, il rischio di incontrare code e traffico sulla propria strada, è elevato. L’utilizzo contemporaneo del sistema di climatizzazione, unito alla necessità di ripartenze e un utilizzo più frequente di marce “basse”, aumenta sensibilmente il consumo di carburante, facendo crescere la possibilità di scendere sotto livelli di autonomia che permettano di arrivare al primo distributore utile in tutta sicurezza.