“Ciak si gira!”, l’Asp di Agrigento bandisce un concorso per la produzione di cortometraggi sulla salute riservato agli studenti agrigentini In evidenza
13 Ottobre 2017 Scritto da 

“Ciak si gira!”, l’Asp di Agrigento bandisce un concorso per la produzione di cortometraggi sulla salute riservato agli studenti agrigentini

Gli studenti appartenenti agli istituti scolastici di secondo grado della provincia di Agrigento saranno a breve chiamati ad improvvisarsi registi e produttori cinematografici nell’ambito di un vero e proprio “ciak si gira!” ispirato ai temi del corretto stile di vita. Con una singolare intuizione l’Ufficio educazione alla salute dell’Azienda sanitaria provinciale di Agrigento, recependo gli intenti della Direzione strategica, ha bandito un concorso per la realizzazione di cortometraggi, spot e documentari riservato ai ragazzi di età compresa tra i quattordici e i vent’anni.

L’iniziativa, denominata “corti tra pari”, mira a sensibilizzare la popolazione scolastica sui delicati argomenti relativi alla sicurezza stradale, alla prevenzione del tabagismo e dell’alcolismo, alla corretta alimentazione, al valore dello sport e alla  minaccia degli incidenti domestici. Realizzato in stretta collaborazione con l’Assessorato regionale alla salute e con l’Ufficio scolastico regionale, Ambito territoriale di Agrigento, il progetto anticipa i contenuti dell’importante “Salus festival” 2017, la kermesse regionale sulla educazione alla salute e la prevenzione che in autunno spalancherà le porte della sanità siciliana a tutti cittadini e che, nella provincia di Agrigento, approderà il 14 ed il 15 dicembre.

Proprio in queste date, tra le altre iniziative, saranno anche premiati gli studenti vincitori del concorso “corti tra pari” i cui elaborati, dopo la scadenza del 30 novembre prossimo, saranno valutati da una speciale commissione formata da funzionari dell’Asp e da componenti del “Settore sostegno alla persona e partecipazione studentesca” dell’Ufficio V di Agrigento – USR Sicilia. La classifica dei video verrà stilata in base alla coerenza con le tematiche del concorso, alla capacità comunicativa e di sintesi, all’originalità, alla forza d’impatto ed alla qualità della narrazione attraverso i linguaggi audiovisivi. Oltre ad essere proiettati nell’ambito del “Salus festival” 2017, i cortometraggi saranno diffusi attraverso i siti istituzionali degli enti organizzatori ed i canali social più popolari.



Enza Fazio

Collaboratore di Redazione

Devi effettuare il login per inviare commenti

Servizio Abbonati

Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne meglio o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca sulla pagina informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra pagina Privacy policy information.

Accetto i cookie da questo sito.

Cookie Directive Information