22Settembre2017

30 Agosto 2017 Scritto da 

Lavoro sommerso, a Santa Margherita di Belice denunciato il titolare di un caseificio

I CARABINIERI DELLA STAZIONE DI SANTA MARGHERITA DI BELICE, DURANTE UN CONTROLLO SVOLTO UNITAMENTE AI CARABINIERI DEL NUCLEO ISPETTORATO LAVORO DI AGRIGENTO, HANNO DENUNCIATO ALL’AUTORITA’ GIUDIZIARIA UN IMPRENDITORE SAMBUCESE, TITOLARE DI UN CASEIFICIO NEL CENTRO BELICINO, PER IL REATO DI “SFRUTTAMENTO DEL LAVORO”.

NELLO SPECIFICO I MILITARI DURANTE IL CONTROLLO APPURAVANO CHE PRESSO IL CASEIFICIO LAVORAVA, SENZA ESSERE DI FATTO ASSUNTO, UN  GIOVANE CITTADINO ROMENO DI 23 ANNI, IL QUALE RISULTAVA A TUTTI GLI EFFETTI DOMICILIATO PRESSO QUELL’AZIENDA. IL TITOLARE DEL CASEIFICIO INFATTI, APPROFITTANDO DELLE CONDIZIONI DI BISOGNO DEL GIOVANE, GLI AVEVA MESSO A DISPOSIZIONE UN ALLOGGIO ANGUSTO, PRIVO DELL’ALLACCIAMENTO ALLA RETE ELETTRICA E DELLA FORNITURA IDRICA, IN CONDIZIONI IGIENICHE POCO DIGNITOSE.

L’IMPRENDITORE, INOLTRE, È STATO ANCHE SANZIONATO PER ALCUNE VIOLAZIONI AMMINISTRATIVE, IN QUANTO E’ EMERSO CHE NON AVEVA CONCESSO IL RIPOSO SETTIMANALE PREVISTO, CHE AVEVA FATTO SUPERARE IL LIMITE DELLA DURATA SETTIMANALE DELL’ORARIO DI LAVORO E CHE NON AVEVA CONSEGNATO I PROSPETTI PAGA AL LAVORATORE.

 



Calogero Parlapiano

Direttore di Redazione

Devi effettuare il login per inviare commenti

Servizio Abbonati

Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne meglio o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca sulla pagina informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra pagina Privacy policy information.

Accetto i cookie da questo sito.

Cookie Directive Information