22Settembre2017

Emergenza rifiuti a Sciacca e scontro politico: l'opposizione attacca, la maggioranza risponde In evidenza
26 Agosto 2017 Scritto da 

Emergenza rifiuti a Sciacca e scontro politico: l'opposizione attacca, la maggioranza risponde

Emergenza rifiuti a Sciacca e scontro politico: l'opposizione attacca, la maggioranza risponde.

Prima la seguente nota dei gruppi di opposizione:

Sull'emergenza rifiuti che sta attanagliando Sciacca il sindaco Francesca Valenti deve metterci la faccia. Non può relegare tutto soltanto all'assessore di riferimento Paolo Mandracchia che secondo noi si sta dimostrando non all’altezza della situazione rilasciando dichiarazioni pessimistiche e non individuando la soluzione al problema.

Sono chiare le negligenze della Regione su questa tematica, ma il neo sindaco, come promesso e affermato in campagna elettorale, "no ad altri cinque anni così",  deve dimostrare con i fatti le proprie competenze, se ne ha, ed i propri virtuosi collegamenti.

Sciacca non può venire seppellita dai rifiuti. Francesca Valenti deve trovare delle alternative alla chiusura della discarica di Saraceno Salinella, deve affrontare la problematica in prima persona, il Sindaco di una città di quarantamila abitanti non può annaspare di fronte ad una situazione che oggi come mai sta assumendo dei connotati gravissimi soprattutto sotto il profilo igienico sanitario.  

La gente ricorda ancora i suoi post con i quali lasciava presagire che con lei non ci sarebbero stati questi problemi dobbiamo constatare invece che mai sono stati raggiunti questi livelli di emergenza. Il Sindaco mostra incapacità di interlocuzione con gli uffici comunali, regionali e con la SRR. Allora ci sentiamo in dovere di consigliarle di sentire il Prefetto e farsi autorizzare dalla regione un conferimento in un’altra discarica, attivare le guardie ambientali per i dovuti controlli così come fatto nei mesi di Dicembre ,Gennaio febbraio e Marzo e promuovere ulteriori iniziative per la raccolta differenziata. Mantenere la città pulita e decorosa per cittadini e turisti è un dovere. Menomale  che  il sindaco Valenti così come si definiva, non è un allenatore di una squadra di calcio, perché già sarebbe pronto l’esonero.

Poi la replica del capogruppo del Pd in consiglio comunale Simone Di Paola che rincara la dose con la seguente risposta:

Il centrodestra di Sciacca, la medesima coalizione che la scorsa estate, con la città invasa dai rifiuti, con la vergognosa immagine di materassi abbandonati ad ogni angolo di strada e località balneare, non trovò niente di meglio da fare che chiedere ai cittadini di tenersi la spazzatura dentro casa, la stessa coalizione che determinò un esponenziale aumento del costo della tassa rifiuti, attraverso il conferimento dei rifiuti in altra discarica nel trapanese (la medesima soluzione applicata quest'anno, a fronte della medesima emergenza), oggi, noncurante delle proprie responsabilità, oggi parla di una coalizione politica e di un amministratore che sta affossando la città.

Siamo davvero nella terra di Pirandello, se coloro i quali, non più tardi di un anno addietro, determinarono gli stessi identici disagi che la città sta patendo questa stagione estiva parlano di dramma, di una città affossata e di crisi politiche varie, oggi si ergono ad improbabili dispensatori di giudizi e pagelle.

Ci vuole senso della misura e di equilibrio per evitare di non trascendere nel ridicolo.

Non si può attaccare l'avversario politico di turno, rispetto alle stesse magagne che si sono prodotte non più tardi di 12 mesi fa.

Dopo di che nessuno nega che non esiste un'emergenza da affrontare e mi pare che sindaco e giunta non stiano lesinando impegno quotidiano, ma francamente sentirsi fare la morale da chi è stato negli anni precedenti il responsabile degli stessi disagi igienico-sanitari che la città sta vivendo quest'anno mi sembra francamente ridicolo.



Calogero Parlapiano

Direttore di Redazione

Devi effettuare il login per inviare commenti

Servizio Abbonati

Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne meglio o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca sulla pagina informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra pagina Privacy policy information.

Accetto i cookie da questo sito.

Cookie Directive Information