Abusivismo in aree demaniali, blitz della Guardia di Finanza di Agrigento. Interviene anche Mareamico In evidenza
08 Agosto 2017 Scritto da 

Abusivismo in aree demaniali, blitz della Guardia di Finanza di Agrigento. Interviene anche Mareamico

Gazebi, piattaforme in cemento, scale e discese al mare: la Guardia di finanza mette sotto sequestro diverse zone demaniali. 

Gli uomini della Guardia di finanza della tenenza di Porto Empedocle (Ag), hanno attenzionato numerose opere che hanno comportato la modifica della scogliera, la realizzazione di terrazzamenti in cemento, scalinate, discese a mare e punti d’ormeggio, il tutto asservito all’uso esclusivo di alcune residenze costiere.

Sono state così individuate quindici opere abusive e denunciate 10 persone, oltre a 10 soggetti ignoti in corso di identificazione alle quali sono stati contestati i reati di occupazione abusiva di demanio marittimo, distruzione e deturpamento di bellezze naturali, realizzazione di opere edilizie in assenza di permesso di costruire in zone sottoposte a vincolo paesaggistico. 

Le attività di indagine dirette dalla Procura della Repubblica di Agrigento, proseguiranno nell’individuazione di ulteriori responsabilità – propedeutiche anche alle procedure di ripristino dello stato dei luoghi. Sulla vicenda diverse le note e gli appelli anche del sodalizio ambientalista Mareamico di Agrigento.

 



Calogero Parlapiano

Direttore di Redazione

Devi effettuare il login per inviare commenti

Servizio Abbonati

Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne meglio o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca sulla pagina informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra pagina Privacy policy information.

Accetto i cookie da questo sito.

Cookie Directive Information