17 Marzo 2017 Scritto da 

Sicilia: legge regionale sul turismo. Presidente Federconsumatori La Rosa: "Sì alla carta del turista, no alla polizia turistica"

Il Governo regionale siciliano sta preparando una legge sul turismo che, qualora dovesse essere approvata senza modifiche, penalizzerà fortemente i consumatori al solo scopo di difendere gli interessi privati dei gestori d'albergo e delle strutture ricettive. È quanto ritiene Federconsumatori Sicilia a poche ore dall'audizione svolta in IV Commissione legislativa all'ARS, dove è in corso la discussione del testo presentato dal Governo Crocetta.

Il disegno di legge di iniziativa governativa n. 1285, denominato “Disciplina organica delle attività produttive del settore turismo”, sembra scritto direttamente dagli albergatori per arginare la diffusione di B&B e case vacanze e presenta diversi punti che cozzano contro le normative vigenti a livello nazionale ed europeo.

Le proposte presentate in Commissione da Federconsumatori riguardano prima di tutto il recepimento delle direttive comunitarie sulla tutela dei diritti del turista e l’emanazione della “Carta regionale dei diritti del turista”, di cui il testo governativo sembra essersi del tutto dimenticato. 

“Abbiamo anche segnalato – spiega il presidente di Federconsumatori Sicilia, Alfio La Rosa – la grave assenza nella proposta di disegno di legge governativo di un articolato a tutela dei diritti delle persone con disabilità e proposto l’introduzione del principio della valorizzazione delle imprese sociali per promuovere la mobilità delle persone diversamente abili”.

Una delle cose più preoccupanti del testo presentato dal governo regionale è la previsione (all'articolo 5) di un “Consiglio Regionale del Turismo”, composto da tre rappresentanti degli imprenditori turistici (che esprimono anche il vicepresidente) e di un solo rappresentante delle Associazioni dei Consumatori. Federconsumatori chiede che i rappresentanti dei turisti/consumatori siano tre e che il vicepresidente non sia espressione diretta degli imprenditori.

Altra previsione grave del testo governativo è l’azione obbligatoria di denuncia nei confronti delle attività turistiche abusive. Azione attribuita al Consiglio Regionale del Turismo ma su proposta delle associazioni datoriali. In pratica il Consiglio avrebbe le funzioni del Poliziotto Municipale privato degli imprenditori.

Federconsumatori critica anche il riconoscimento delle finalità di servizio pubblico alle strutture turistico ricettive esistenti alla data di pubblicazione della legge e l’inserimento, tra le strutture turistico ricettive (articolo 11 lettera g), delle unità abitative ammobiliate a uso turistico anche se gestite in forma non imprenditoriale. 

“Appare evidente – commenta La Rosa – che si vuole assoggettare ad una rigorosa disciplina il sistema ricettivo, con prescrizioni ed obblighi solo formali e burocratici, cui dovrebbero attenersi, indistintamente, i titolari e gestori di grandi catene alberghiere ed il privato che intenda locare la propria abitazione. Ci rendiamo perfettamente conto che gli albergatori soffrono la concorrenza sleale delle strutture abusive – conclude La Rosa – ma questo non può portare alla creazione di un organo di polizia turistica governato dagli imprenditori tramite cavilli e burocrazia”.



Lorena Soldano

Collaboratore di Redazione

Devi effettuare il login per inviare commenti

Servizio Abbonati

Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne meglio o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca sulla pagina informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra pagina Privacy policy information.

Accetto i cookie da questo sito.

Cookie Directive Information