I "Frammenti Composti" di Lorenzo Marciante, "Melqart Communication" editore In evidenza
23 Febbraio 2017 Scritto da 

I "Frammenti Composti" di Lorenzo Marciante, "Melqart Communication" editore

E' uscito poche settimane fa il secondo libro scritto dall'autore saccense Lorenzo Marciante. Si intitola "Frammenti Composti" (prezzo di copertina 10 euro), edito dalla casa editrice di Sciacca "Melqart Communication", sita in via Caricatore snc. Si tratta di un interessante volume di poesie che raccoglie liriche che il poeta ha scritto durante il 2015 ed il 2016. Marciante, con "Melqart Communication", aveva già pubblicato nel 2012 il libro, sempre di poesie, "I sentieri della fragilità". In entrambi i casi, la prefazione è stata redatta da Antonio Sutera che scrive, adesso, tra le altre cose: "La poesia non smette mai di comunicarci qualcosa di nuovo, ogni volta che ripercorriamo le sillabe e ci soffermiamo sull'immagine o sul contesto o su entrambi, senza mai poter dire, in fin dei conti, di aver afferrato tutto. La poesia è un enigma; lo è per i poeti stessi... Tutto è nel presente, il passato come il futuro.

C'è il sollievo della contemplazione e del silenzio, c'è il frastuono delle parole di circostanza. C'è lo scrivere: conforto e dannazione anch'esso; ma scrivere è l'unico strumento per pensare e comunicare davvero, e questo mi sembra il fine ultimo di ogni arte. Sta a te, adesso, decidere se ascoltare". Il volume contiene anche una Postfazione, proposta da Valeria Ciaccio. Ne proponiamo a seguire qualche stralcio: "... la scrittura di Lorenzo Marciante, la sua postura lirica si colloca e cerca un proprio spazio all’interno della frastagliata geografia della poesia contemporanea in Italia. Già dal testo di apertura, “Le mie poesie”, Lorenzo cerca un’oggettivazione del testo poetico e sceglie una serie di metafore che mettono in scena un io lirico “distratto, senza amore, pigro e malaticcio, frettoloso”. Ma la chiusa (Le mie poesie/ (…) sono le costole/strappate dalla carne) indica una violenza, una forza esterna che spinge l’io a scrivere. Una scrittura vissuta quindi come emergenza, come necessità ma non sentita come scelta attiva e consapevole, piuttosto invece un’azione anestetizzata o un’azione che non si può non compiere. Proprio come scrive Andrea Zanzotto  nel 1976: Sembra sempre più difficile – o vano – parlare di quel fatto abbastanza equivoco, strambo (proprio nel senso della «stramberia» clinicamente intesa) che oggi rischia di essere la poesia, e che forse è sempre stata. In ogni caso ci si trova non dico a scrivere, ma a “tracciare”, a scalfire il foglio più che con la piena coscienza di quello che si sta facendo, con la sensazione di non poter sfuggire a una necessità". Le liriche testimoniano un susseguirsi di emozioni, una raccolta di Vita e di vite, che l'autore porta, racconta e descrive all'interno del proprio mondo poetico-letterario. Una profonda crescita emotiva, culturale e letteraria, che fanno di Lorenzo Marciante uno dei migliori poeti locali contemporanei in lingua italiana. Il libro, che sarà prossimamente presentato a Sciacca, a Pisa ed in giro per la Sicilia e l'Italia, è già in vendita a Sciacca presso le librerie Mondadori (in vicolo Garibaldi) e Ubik (in via Licata). Può essere acquistato e ritirato anche contattando direttamente la casa editrice: via Caricatore snc; Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure telefonando al: 339-3047312 o al 0925-440625.







Enza Fazio

Collaboratore di Redazione

Devi effettuare il login per inviare commenti

Servizio Abbonati

Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne meglio o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca sulla pagina informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra pagina Privacy policy information.

Accetto i cookie da questo sito.

Cookie Directive Information