Fondi post alluvione del 25 novembre, Iacono (Pd) sollecita il governo regionale In evidenza
15 Gennaio 2017 Scritto da 

Fondi post alluvione del 25 novembre, Iacono (Pd) sollecita il governo regionale

La parlamentare agrigentina del Partito Democratico Maria Iacono si è rivolta quest'oggi al Presidente della Regione sollecitando la sua attenzione rispetto all’eccessiva lentezza nei tempi e nelle modalità di riconoscimento e di erogazione delle somme conseguenti alla dichiarazione dello stato di calamità, in seguito al nubifragio che ha colpito diversi Comuni  della provincia, tra cui Sciacca , Ribera, Caltabellotta, Burgio , Bivona , alcune settimana addietro.

Secondo la parlamentare del Partito Democratico, il Governo della Regione, a cui pure va riconosciuta la massima sollecitudine nell’essere intervenuto immediatamente in soccorso delle popolazioni colpite, dovrebbe a questo punto sollecitare tutte le autorità competenti affinché venga disposta nel più breve tempo possibile la materiale erogazione delle risorse necessarie ad iniziare la fase della ricostruzione dei territori maggiormente danneggiati, dando cosi ristoro alle comunità e alle attività produttive, i cui danni risultano incalcolabili.

“Vi sono comuni isolati ed intere zone del territorio agrigentino impraticabili” ha dichiarato questa mattina l'onorevole Iacono, secondo cui i tempi della ricostruzione non possono attendere oltre.

La deputata del Partito Democratico, raccogliendo il grido di allarme delle amministrazioni comunali, sempre più preoccupate, anche in considerazione del fatto che le esigue risorse municipali non sono sufficienti a far fronte alle entità dei danni arrecati dal nubifragio, evidenzia che occorre la massima sollecitudine nel mettere a disposizione dei Comuni le somme necessarie ad avviare i lavori.

L’onorevole Iacono ha chiesto pertanto al Presidente Crocetta di poter far sentire la propria voce presso le autorità competenti, mettendo a disposizione le sue interlocuzioni con il governo nazionale, in ragione del fatto che tale vicenda rappresenta una priorità assoluta che non può ulteriormente attendere.



Calogero Parlapiano

Direttore di Redazione

Devi effettuare il login per inviare commenti

Servizio Abbonati

Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne meglio o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca sulla pagina informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra pagina Privacy policy information.

Accetto i cookie da questo sito.

Cookie Directive Information